Livres


Voglio il mio mostro VOGLIO IL MIO MOSTRO
illustrations de Ceylan Aran
Lapis, Roma, 2022
(ISBN 9788878748774, pp. 32, € 14,90)
NOUVEAUTÉ MAI 2022


Incipit

Stamattina mi sveglio e mi sento stranamente leggera.
Mi guardo intorno, frugo, chiamo e lui non si fa vedere.
Possibile che lo abbia perso?
No, perché ieri notte gli raccontavo una storia di paura e lui rideva.
Allora dov'è il mio mostro?

(Guia Risari, Voglio il mio mostro, illustrations de Ceylan Aran, Lapis, 2022)
Copyright © Lapis 2022


Extrait

pp. 10-11, 18-19, 24-25


Critiques

 
«[...] Guia Risari - l'abbiamo scritto più volte - non gioca inutilmente con la fantasia ma sa trasmettere al lettore (piccolo o grande) il senso di domande (e risposte) che affondano nell'intimità psicologica di ognuno. In questo albo la protagonista che ha perso il suo mostro (per fortuna lo ritroverà) è specchio di un'infanzia che guarda al mondo con autonomia, coraggio e voglia di scoperta.»
(Pino Boero, Novità dalla primavera all'estate, Un po' di me e letteratura per l'infanzia, 18 août 2022)
Critique complète en png.

«Una storia delicata quella raccontata da Guia Risari e illustrata in maniera altrettanto bella e delicata da Ceylan Aran. Un tema familiare a tutti, al nostro lato bambino, a quello che siamo stati, alle nostre piccole insicurezze da raccontare a qualcuno che non esiste ma la cui presenza per un bambino è più reale che mai. [...]
È a questo mostro che raccontiamo ancora oggi chi siamo veramente. Da adulti cambia solo il metodo, non è vero? Smettiamo di essere bambini, di inventare, ma dopotutto, dentro la nostra testa quel mostro resta, ci ricorda chi siamo, come fosse la proiezione di noi stessi. Siamo noi, più veri, meno trattenuti, è ciò che eravamo, a volte, e possiede quella leggerezza e libertà d'espressione, rafforzata dall'inclinazione alla verità, che appartiene solo ai più piccoli. [...]»
(Jessica Moro, Recensione "Voglio il mio mostro" di Guia Risari, illustrazioni di Ceylan Aran, Books Hunters Blog, 22 juil. 2022)
Critique complète en png.

«Secondo lo psicoanalista Donald Winnicott l'amico immaginario è, per ogni bambino, un rifugio che appartiene a una normale tappa di sviluppo del piccolo; per cui non va demonizzata né screditata. [...]
Dopo questo preambolo, possiamo raccontare questo bel libro di Guia Risari e di Ceylan Aran, edito da Lapis, dove la protagonista di questa storia perde il suo mostro, l'inizio di un piccolo grande dramma [...]
La bambina e il suo papà sono pronti a trovare un sostituto [...] Ma nessuno di questi è il mostro che la bambina vorrebbe. Nessuno è irresistibile come il suo mostro muta forma. [...]
Un libro ispirato alla complicità di legami che noi adulti sottovalutiamo, sul forte potere della fantasia e di quanto importante può essere nei primi periodi della vita, il desiderio di avere un "amico" sempre con sé, per affrontare piccole paure, per lasciarsi andare.
Bellissima la chiusa con la bimba che legge al mostro mentre si addormenta, un'immagine che vale tanto, in un mondo che vorremmo augurarci sempre con più lettori e lettrici.»
(Pietro Rondinone, Voglio il mio mostro, Libricino, 16 juil. 2022)
Critique complète en png.

«[...] Cosa accade invece se una bambina è affezionata al suo mostro e quando lo perde si dispera?
[...]Voglio il mio mostro rovescia la prospettiva e il mostro in questione è in grado anche di ascoltare storie, di accucciarsi e proteggere la sua padroncina dalle oscure presenze, quelle sì in grado di far paura. [...]»
(Arianna di Genova, Illusionismi e maledizioni, Alias, il Manifesto, 9 juil. 2022)
Critique complète en jpg.

«Un amico, immaginario o in carne e ossa, bello o brutto che sia, è un tesoro inestimabile. Non si può perderlo così come se nulla fosse e cambiarlo come un vecchio paio di scarpe. E se il tuo amico mostro una mattina fosse sparito nel nulla bisognerebbe cercarlo ma mai sostituirlo. E se di lui non ci fosse proprio traccia? Questa storia sul potere dell'amicizia e sui legami insostituibili che ci fanno stare bene lo dice chiaramente [...]»
(Rossana Sisti, Letture 0-5 anni: i 10 libri da mettere in valigia per l'estate, Scaffale basso, 4 juil. 2022)
Critique complète en png.

«[...] Un bellissimo albo illustrato e colorato, Voglio il mio mostro è una vera e propria lettura che si concentra sull'importanza della fantasia infantile e della creatività. L'amico immaginario è una figura classica della prima infanzia; non è solo una proiezione fantastica del bambino, ma rappresenta una vera e propria soluzione creativa a cui il bambino è solito appoggiarsi per risolvere i propri conflitti interiori.
[...] Una storia di unicità, immaginazione e creatività resa ancor più dolce dal supporto del padre che aiuta la bambina: non deride e non minimizza la sua vicenda, anzi la supporta non banalizzandola; sottolineando quanto, la figura di un amico immaginario nell'età dorata dell'infanzia sia una questione seria e, al contempo, essenziale.»
(Stella Grillo, "Voglio il mio mostro", l'amico immaginario e i giochi di fantasia dell'infanzia, Metropolitan Magazine, 24 juin 2022)
Critique complète en png.

«[...] Questa dolce storia di Guia Risari intreccia molti aspetti determinanti per la crescita dei bambini: dall'ansia del distacco all'amicizia, reale o immaginaria [...]
Un viaggio nella fantasia del mondo dei bambini reso assolutamente determinante dalla serietà della protagonista. D'altronde, quando perdono un pupazzo per i bambini è una tragedia, siamo noi adulti che tendiamo a sottovalutare il loro dolore!
Ma forse da oggi, o almeno da quando leggerete questo albo, vi lascerete andare all'accoglienza e alla comprensione.»
(Anna Fogarolo, Voglio il mio mostro: Guia Risari ci porta a scoprire alcune emozioni, Libri e Bambini, 30 mai 2022)
Critique complète en png.

«[...] Un albo colorato, leggero quanto basta, perfetto da leggere come storia della buonanotte, animato dalle belle illustrazioni delicate e dai toni pastello di Ceylan Aran, che ci fa riflettere su quanta importanza rivesta quel legame magico che si crea fra un bambino e il suo amico immaginario, quel compagno di giochi invisibile con cui parlare, giocare, confidarsi e leggere insieme ad alta voce. [...]
Un racconto sull'immaginazione, sulla fantasia, sui legami indissolubili che solo l'infanzia è capace di plasmare, con anche una piccola sorpresa che solletica la curiosità e l'abilità nel gioco: una piccola caccia al tesoro, per stanare il mostro lilla nascosto tra le immagini di ogni pagina. Accettiamo la sfida. E leggiamo volentieri ai nostri figli questo libro, incentivando una lettura che sia strumento di accompagnamento e di sostegno della crescita, qui nel passaggio dalla dipendenza dalla figura di mamma e papà all'indipendenza emotiva. [...].»
(Voglio il mio mostro, Filastrocche.it, 20 mai 2022)
Critique complète en png.


L'éditeur

Lapis
via Francesco Ferrara 50
00191 Roma - Italie
tél. +39 06 3295935
e-mail lapis@edizionilapis.it
www.edizionilapis.it

 




Copyright © Guia Risari 2004 -