Teatro e Radio


Teatro
Il taccuino di Simone Weil (Bam!Bam! Teatro e MAB ensemble, 2019)
La Pietra e il Bambino (Teatro Gioco Vita, 2013)
Altri progetti drammaturgici

Radio
Radio Magica


TEATRO

Il taccuino di Simone Weil

IL TACCUINO DI SIMONE WEIL
dal romanzo di Guia Risari
diretto da Irene Fioravante
adattamento di Irene Fioravante e Monica Ceccardi
con Monica Ceccardi
tecnico audio luci Claudio Modugno
realizzazione scene Roberto Maria Macchi
musiche originali Stefano Papetti
organizzazione Daniele Giovanardi e Antonella Carli
Bam!Bam! Teatro e MAB ensemble, 2019
DEBUTTO 31 AGOSTO 2019

Un monologo che riporta "in vita" la storia di Simone Weil attraverso le sue letture, i suoi viaggi, ma soprattutto i suoi grandi interrogativi sul mondo e la viscerale necessitÓ di conoscerlo e di comprenderlo.
Ci avvicineremo alla grande pensatrice del secolo scorso attraverso gli incontri che portano Simone Weil a farsi prossima a chi è diverso: il suo farsi operaia, combattente e insegnante per comprendere, per aiutare, per svelare la verità intesa come unica via per sentirsi forti ed uniti.
Un invito rivolto ai giovani spettatori ad attivare il pensiero, a non cedere all'omologazione, a manifestare la propria unicità, a reclamare il diritto al rispetto e alla dignità.
Una drammaturgia che cattura il pubblico fino alla fine, forse alla ricerca di un senso, di una risposta, di una salvezza, ma soprattutto un omaggio a una figura fragile nel corpo, ma immortale nelle idee, oggi più che mai, attuali.

"«Why? What?». Non era facile rispondere, ma ci provavo. Con serietà. Non racconto mai storielle ai bambini, non li tratto mai da piccoli. Non hanno bisogno di bugie. Quelle le scopriranno più avanti nella vita. Si meritano invece tutta la verità e la profondità di cui siamo capaci..."

Date
Critica
Locandina
Foto di scena
Promo
La compagnia


La Pietra e il Bambino

LA PIETRA E IL BAMBINO
testo Guia Risari
regia e scene Fabrizio Montecchi
disegni Nicoletta Garioni
sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari
musiche Michele Fedrigotti
Teatro Gioco Vita, Piacenza, 2013
DEBUTTO 3 MARZO 2013

Su una collina, circondata solo da alberi e nuvole viveva, da tempo immemore, una pietra. Di grandezza media, grigia e marrone, aveva riflessi dorati sotto il sole e argentati sotto la luna. Aveva la solidità dei minerali ma anche la loro elasticità. Quando un animale le si avvicinava, la pietra vibrava e cambiava colore. A volte anche misura e forma. La pietra amava gli altri esseri viventi e soprattutto giocare con loro. Dava anche dei consigli a modo suo, perché non aveva una voce. Un giorno arrivò da lei un bambino. Era solo. Non se ne conosceva il nome perché non parlava. La guerra l'aveva toccato. E la fatica.
Si sedette vicino alla pietra e cominciò ad accarezzarla. Si rannicchiò contro di lei e si addormentò...

Date
Critica
Locandina
Foto di scena
Promo
La compagnia


ALTRI PROGETTI DRAMMATURGICI

 

LISTA COMPLETA DELLE DRAMMATURGIE DISPONIBILI

Per il teatro ragazzi

  • La pietra e il bambino: una favola sulla natura, gli animali e gli uomini, sulla guerra e il potere lenitivo dell'amore (testo italiano e francese per Teatro Gioco Vita - ombre@teatrogiocovita.it)
  • Achille il puntino: una storia di formazione: da un punto in un foglio bianco a un essere vivente. Un viaggio attraverso i sensi, il mondo e gli incontri, accompagnato da canzoni e poesie (adattato dall'omonimo libro di G. Risari, Achille il puntino Kalandraka 2008, per gentile concessione dell'editore)
Per il teatro contemporaneo
  • Tutti si chiamano Otis: una famiglia cerca di condurre un'esistenza tranquilla e rassicurante, frequentando solo personaggi fittizi che si chiamano Otis. Una commedia dolce-amara, al limite del teatro dell'assurdo, sul diniego della realtà di una società ripiegata su se stessa (drammaturgia scritta con Enrico Ceva)
  • Diversione: dramma corale sull'omosessualità, i traumi femminili e dell'infanzia
  • L'attesa: con voce vibrante e poetica, una donna racconta la prigionia della vita di provincia, l'incesto e la follia, evocando personaggi e situazioni indimenticabili
  • Proposte di genocidi: un tiranno per caso guida il pubblico, con ragionamenti dalla logica ineccepibile, allo sterminio di tutti, tiranno compreso. Una riflessione ironica e provocatoria sulle idiosincrasie contemporanee e il linguaggio del potere
Tutte le drammaturgie sono depositate alla S.I.A.E. e nell'Archivio di Outis (info@outis.it).
La loro versione integrale è disponibile su richiesta.
Per altri progetti drammaturgici, traduzioni o adattamenti di libri al teatro, contattare Guia Risari.

RADIO

Radio Magica

RADIO MAGICA - PREMIO ANDERSEN 2014
Radio Magica trasmette in streaming via web programmi radiofonici dedicati al pubblico dei bambini, dei ragazzi e delle famiglie. Il palinsesto è curato giornalmente da una redazione di autori, speaker, consulenti musicali: lavorano a stretto contatto con l'equipe tecnico-scientifica per adattare i contenuti ai bisogni e desideri d'ascolto delle diverse fasce d'età da zero a tredici anni. Ogni prodotto offerto dalle case editrici (libri, audiolibri, audiofiabe) in linea con le scelte redazionali è inserito nelle rubriche radiofoniche di Radio Magica.
Inoltre bambini e ragazzi sono coinvolti nella produzione radiofonica attraverso laboratori di scrittura e lettura con la supervisione della redazione.
La web radio si può ascoltare da ogni dispositivo connesso a internet: computer, smartphone, tablet, smart tv, apparecchi web radio.

La sigla d'apertura (mp3), © testo di Guia Risari
La sigla finale (mp3), © testo di Guia Risari
Vita da Brasato, © testo di Guia Risari
La Renna della Senna, © testo di Guia Risari
Il Cavaliere che pestò la coda al Drago, testo di Guia Risari (concessione EDT-Giralangolo)
Gli insetti Giocatori, © testo di Guia Risari
Il Pesce Saggio, © testo di Guia Risari
Radio Magica Libera Tutti: Le avventure di Gustavo. Storie nel Parco Natura Viva di Bussolengo. Testi di Guia Risari
Radio Magica Libera Tutti: Audio tour nel Parco Regionale della Lessinia. Testi di Guia Risari
Fondazione Radio Magica

 




Copyright © Guia Risari 2004 -